Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy
Seguici su
cerca

Bonus Facciate

Modulistica

Immagine di Bonus Facciate

Cos'è

La legge di bilancio 160/2020 all’Articolo 1, commi 219-224, prevede che per le spese documentate, sostenute nell’anno 2020, relative agli interventi, ivi inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B ai sensi del decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444, spetta una detrazione dall’imposta lorda pari al 90%.

A chi si rivolge

Possono usufruire dell’agevolazione tutti i contribuenti, residenti e non residenti nel territorio dello Stato, soggetti Irpef e soggetti passivi Ires, che possiedono a qualsiasi titolo l’immobile oggetto di intervento. La detrazione non spetta a chi possiede esclusivamente redditi assoggettati a tassazione separata o a imposta sostitutiva.

Cosa serve

L’agevolazione fiscale consiste in una detrazione dall’imposta lorda (Irpef o Ires) ed è concessa quando si eseguono interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti, anche strumentali. Sono inclusi anche gli interventi di sola pulitura o tinteggiatura esterna.

Per maggiori informazioni consultare https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/bonus-facciate1

Come si ottiene

L'ufficio ha predisposto le mappe dei centri abitati del Comune con l'indicazione delle zone A e B, zone in cui è possibile usufruire del bonus facciate.
Si ricorda che per l’esecuzione degli interventi, in relazione all’entità e alla tipologia delle opere previste, potrà essere necessaria la presentazione di una pratica edilizia.

Documenti

  PDF2,7M Elaborato grafico.pdf
  PDF196,9K DELIBERA.pdf