Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy
Seguici su
cerca

Crediti Edilizi da Rinaturalizzazione

Modulistica

Immagine di Crediti Edilizi da Rinaturalizzazione

Cos'è

In attuazione della c.d. Legge regionale “Veneto 2050”, la Giunta regionale del Veneto ha approvato la deliberazione n. 263 del 2 marzo 2020 ad oggetto “Regole e misure applicative ed organizzative per la determinazione, registrazione e circolazione dei crediti edilizi. Articolo 4, comma 2, lettera d) della legge regionale n. 14/2017 e articolo 4, comma 1 della legge regionale n. 14/2019. Deliberazione /CR n. 132 del 29 novembre 2019.”

Cosa serve

I manufatti incongrui sono definiti all’art. 2 comma 1, lett. b) della L.R. 14/2019, come “opere incongrue o elementi di degrado di cui alla lettera f), del comma 1, dell'articolo 2, della legge regionale 6 giugno 2017, n. 14 (…), individuati, anche su istanza di soggetti privati, dallo strumento urbanistico comunale (…)”, ovvero di edifici e di altri manufatti, che per caratteristiche localizzative, morfologiche, strutturali, funzionali, volumetriche od estetiche, costituiscono elementi non congruenti con il contesto paesaggistico, ambientale od urbanistico, o sotto il profilo igienico-sanitario e della sicurezza (art. 2, comma 1, lett. f) L.R. 14/2017).
Rientrano tra i manufatti incongrui anche quelli ricadenti in aree a pericolosità idraulica e geologica, o nelle fasce di rispetto stradale (art. 5, comma 1, lett. a della L.R. 14/2017).

Come si ottiene


 

Documenti

  PDF185,7K Allegato A - Avviso pubblico.pdf
  PDF194K Allegato B - Richiesta di classificazione.pdf
  PDF174,5K Delibera di Giunta.pdf