Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy
Seguici su
cerca

Centro Infanzia "Sacro Cuore" di Francenigo

Istututo che comprende la scuola dell'infanzia (3-6 anni) ed una sezione nido (1-3 anni).

Configurazione

Il Centro Infanzia "Sacro Cuore" si configura, giuridicamente ed amministrativamente, come attività della parrocchia "S.Tiziano Vescovo" di Francenigo. Esso ricomprende la scuola dell'infanzia (3-6 anni) ed una sezione nido (1-3 anni).

L’opera e il suo contesto

Il 4 giugno 1951 venne a Roma, a visitare la Madre Fondatrice, il vescovo ausiliare del Patriarca di Venezia e le chiese due fondazioni. Madre Speranza accettò solo una, quella di Francenigo, in provincia di Treviso.

Il giorno 28 agosto andò ad inaugurare la casa Madre Trinità Echevarría con altre tre suore. Pochi giorni dopo il loro arrivo, la piccola comunità aprì l’asilo infantile e una scuola di ricamo per ragazze della parrocchia. Si iniziò ad insegnare il catechismo ed a seguire le giovani di Azione Cattolica. Quella di Francenigo è stata anche comunità di accoglienza per aspiranti alla vita religiosa. La Scuola materna fiorì rapidamente, accogliendo oltre 100 bambini per ogni corso scolastico nelle tre sezioni, con un numero che è andato aumentando.

Dopo qualche anno si aprì anche un collegio per ragazze di famiglie bisognose, ma per vincoli di natura legale si dovette ridurre il numero a 10 ragazze. Oltre che essere avviate al ricamo e alla maglieria, ricevevano un educazione umana e spirituale; il tutto in un ambiente di famiglia, secondo lo spirito della Famiglia dell’Amore Misericordioso. Queste giovani venivano inserite anche nell’ambiente parrocchiale e cittadino, poiché frequentavano le scuole pubbliche Elementari e Medie e partecipavano al coro parrocchiale. In seguito alla richiesta della popolazione, si aprì anche un dopo-scuola per bambini e ragazze i cui genitori lavoravano nelle fabbriche; in tal modo un gran numero di giovani e bambini, trascorrevano con le suore tutto il pomeriggio, fino al rientro dalla fabbrica dei loro familiari. La Comunità si è inserita pienamente nelle opere parrocchiali, ed oltre ad occuparsi della catechesi e del gruppo dei ministranti, segue i gruppi giovanili, visita gli infermi nelle loro case, partecipa ai funerali animando la preghiera di suffragio e confortando i familiari del defunto.

La popolazione è sempre stata molto riconoscente verso il lavoro delle Ancelle e sovente lo ha dimostrato con offerte, tanto che Madre Speranza definì la casa di Francenigo “Casa della Provvidenza”. Sono state numerose le suore che hanno fatto parte di questa comunità e sempre bene accolte dalla popolazione. Nel 1982, quando la Congregazione si è aperta alla missione “ad gentes”, la Madre generale ritirò da Francenigo alcune suore e le opere ne risentirono. Nel 1986 si chiuse il collegio, ma le attività parrocchiali sono continuate.

La scuola materna, Centro Infanzia “Sacro Cuore”, è stata sempre una delle migliori del circondario. Nel 2005, la comunità, costituita di tre suore, nonostante le difficoltà presenti, segue la scuola con passione e professionalità: una suora ne è la direttrice, un’altra è insegnante ed una è impegnata in attività domestiche. La scuola continua con tre sezioni per un totale di 75 alunni, ma si sta prospettando l’avvio di un micro-asilo, sempre per venire incontro alle richieste delle famiglie giovani.

In parrocchia le suore animano la liturgia con il coro e il suono dell’organo, seguono i ministranti, una classe di catechesi e, portano la Comunione agli infermi come ministri straordinari dell’Eucaristia.